Skip to content

#Citaunlibro: fine della nona sessione

18 aprile 2015

È sabato notte ed è arrivato il momento di tirare le fila del gioco #citaunlibro nell’ambito dell’iniziativa #ioleggoperché. È stato interessante per me vedere come il tema del senso di colpa è stato sviluppato. Dal senso di colpa (o la sua assenza) per il tradimento d’amore al senso di colpa degli scienziati. Dal peso, a volte insostenibile, che può avere un senso di colpa alle parole che possono indurre sensi di colpa negli altri. Vale la pena per chi non l’avesse ancora fatto andare a leggere tutte le citazioni dei partecipanti:

‘povna (Genesi, 10 Bibbia)

Bridigala (La regina della casa, Kinsella)

lanoisette (Gli indifferenti, Moravia)

Viviana (Le parole sono finestre (oppure muri), Rosenberg)

Connie (La ladra di libri, Zusak)

Ogginientedinuovo (Macbeth, Shakespeare)

Pensierini (Atomi in famiglia, Fermi)

Ellegio (L’uomo senza qualità, Musil)

Niculet (La banalità del male, Arendt)

Roceresale (Lolita, Nabokov)

Iome (In ogni caso nessun rimorso, Cacucci)

Aliceland (Come diventare buoni, Hornby)

Gabericci (Antologia di Spoon River, Masters)

Wild horse (I promessi sposi, Manzoni)

Effe (Alan Turing – Storia di un enigma, Hodges)

Tuttotace (Uno, nessuno e centomila, Pirandello)

Il diario di Murasaki (Istruzioni per rendersi infelici, Watzlawick)

e di chi ha contribuito anche se fuori concorso:

Nina (Calvin and Hobbs, Watterson)

Acquaforte (Poesie per un uomo, Guiducci)

Dolcezze di mamma  (La ballata di iza, Szabò)

Ammennicolidipensiero (Caino, Saramago).

Dopo aver riflettuto a lungo ho deciso di assegnare il podio in questo modo:

Al terzo posto Iome perché la sua citazione la vedo come un augurio: rimpianti forse ma nessun rimorso.

Al secondo posto Viviana perché esser consapevoli delle trappole comunicative è il primo passo per aggirare alcuni tipi di sensi di colpa.

Al primo posto la ‘povna per la verità della frase che vorrei fare più mia: la necessità di riconoscere i limiti della propria responsabilità, ottimo punto di partenza per limitare i sensi di colpa.

Grazie a tutti e buon proseguimento per l’ultima settimana di gioco!

Annunci
15 commenti leave one →
  1. 19 aprile 2015 01:33

    Ottima scelta, grazie a te! 🙂

  2. 19 aprile 2015 07:45

    Un bel podio!
    Io metterei anche la tua citazione… 🙂

  3. 19 aprile 2015 07:57

    Ma grazie mille, cara. Non me l’aspettavo proprio, che il gioco tornasse da me per vittoria e non per regola! E proprio con il mio amato Caino, poi (nome del mio nonno, figlio di bisnonna ebrea morta ad Auschwitz, come qualcuno sa). Vado a pubblicare il post per la decima sessione (quella che si è conclusa, attenzione, è la nona, non l’ottava) fuori concorso e poi in piscina. Inizio però a ringraziare tutti i partecipanti già da qui.

  4. 19 aprile 2015 09:24

    Ciao, grazie mille per il podio e buona domenica!

  5. 19 aprile 2015 10:09

    Si finisce in bellezza!
    Complimenti al judge e alla vincitrice 🙂

  6. 20 aprile 2015 13:20

    Grazie cara! Ottima scelta, come non condividerla …

Trackbacks

  1. Cita-un-libro #ioleggoperché 10 (Fuori Concorso) | Slumberland
  2. CITA UN LIBRO #IOLEGGOPERCHÉ/10 | Io, me e me stessa - Historia de una mujer
  3. #ioleggoperché – cita-un-libro – #10 – the end | TuttoTace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: