Skip to content

La lettura #citaunlibro

22 aprile 2015

Un giorno, quando avrò avuto circa cinque anni, mi sono ritrovata a sfogliare un Topolino seduta nella mia seggiolina mentre mia mamma chiacchierava con un’amica. Ancora non sapevo leggere, ma ero comunque presa da quella storia raccontata per immagini. Non so quanto sono rimasta lì ma ricordo che a un certo punto avevano iniziato a parlare di me e l’amica aveva commentato che sicuramente sarei stata una lettrice. Aveva ragione.

Quando ho iniziato a leggere uno dei miei piaceri era andare nella libreria di mio fratello e scegliere un nuovo libretto da iniziare, poi ho iniziato ad attingere alla libreria dei miei. Quasi sempre con soddisfazione. Solo con il senno del poi ho scoperto che avevo bocciato per la copertina e per le prime righe di lettura Emma della Austen che poi avrei amato moltissimo!

Le librerie sono fari luminosi, l’unico shopping che faccio con gusto è quello di libri. Così forte il piacere della lettura che ricordo ancora che da ragazzina più di una volta ho sognato di trovare una cassa e scoppiare di felicità perchè piena di libri.

I libri sono degli amici a cui ritornare nei momenti difficili, sono compagni che ti rendono lievi le attese e non c’è nulla di più bello di trovare qualcuno con cui condividere questa passione.

(Citaunlibro, gioco ideato da ‘povna a sostegno di ioleggoperché)

Annunci
7 commenti leave one →
  1. 22 aprile 2015 19:00

    Visto che condividiamo la passione per la lettura, ti raccomando ad occhi chiusi questo libro: http://www.fratinieditore.it/la_bambina_e_il_buio.html. Mi ha fatto spanciare dalle risate! 🙂 Buona serata! 🙂

  2. 23 aprile 2015 09:07

    Bel post nel quale mi riconosco sia per la descrizione da bambina che in quella da adulta. Baci

  3. 25 aprile 2015 09:24

    Mi ha ricordato la mia nonna ‘povna, lettrice onnivora, scrittrice di pregio: la perdita della vista è stata il momento in cui diventata vecchia per davvero. Grazie mille cara per la partecipazione.

    • 25 aprile 2015 15:01

      Posso immaginare cara, non aver più la possibilità di dedicarsi a una passione è sofferenza per tutti, figuriamoci per un anziano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: