Skip to content

Ho scoperto

11 gennaio 2013

Ho scoperto che non sono una solitaria come ho sempre pensato. Mi piace parlare, ridere e discutere in compagnia. Peccato che siano poche le persone con cui mi trovi così a mio agio da aver voglia di parlarci, ridere e discutere.

Ho scoperto che il mio corpo è forte ed elastico. Che quando le endorfine scorrono dentro dopo aver fatto un’intensa attività fisica la mia mente mi trasforma in una danzatrice acrobatica.

Ho scoperto che il timore di riammalarmi è sempre presente. Ho sognato di scoprire di essere incinta, senza esser felice, perché dentro di me ci sono troppi farmaci tossici. Al risveglio il primo pensiero è stato “sta tornando la malattia”,  associando quel sogno di nascita a un segnale di allarme. Poi ci ho riso sopra a questa visione così pessimista, perché può essere stato anche un modo per concretizzare che non sarò mai madre una seconda volta.

Ho scoperto che la mia necessità di scrivere e pubblicare è più forte di qualsiasi altra cosa. Sarà una forma di vanità? Può essere, e scoprirlo mi fa sorridere di me, perché davvero l’ultima cosa che ho voglia di continuare a fare è prendere tutto troppo sul serio, anche me stessa, forse soprattutto me stessa.

 

Annunci
18 commenti leave one →
  1. 11 gennaio 2013 21:00

    Ma che bello, tutto bello, perfino il sogno, che io vedo invece come un desiderio di vita, di rinnovamento.
    Pubblica, scrivi, anche con un pizzico di leggerezza e facciamoci compagnia, ridiamo e parliamo, anche da qui come se ci conoscessimo veramente: non può farci che bene.
    Un abbraccio!

    • 11 gennaio 2013 21:19

      🙂 mi ha fatto sorridere per il piacere il tuo commento Linda, leggerezza e condivisione, proprio quello di cui sento necessità adesso! Un bacio

  2. 12 gennaio 2013 08:46

    Direi che sono d’accordo in tutto, e mi fa tanto piacere leggerti così!
    Il sogno penso sia inevitabile, ma passeranno anche i sogni angosciosi.
    Come ti capisco: anche io ho capito di essere un po’ diversa da quello che credo, forse certe convizioni di amante della solitudine me le faccio io nella testa per non sentirmi troppo sola visto che sono sola molto spesso (bel gioco di parole eh?) ma ciò che davvero vorrei per il 2013 è passare più tempo con le mie amiche, poche, che ho. E magari trovarne qualcuna nuova!

    • 13 gennaio 2013 11:29

      capisco bene ciò che intendi Maude, forse non è poi neppure importante capire se le cose stanno davvero così, più utile è il proposito che ti sei fatta per il 2013, che prendo in prestito 🙂 e poi come il bellissimo film del tuo avatar insegna non è mai tardi per fare nuove amicizie!

  3. 12 gennaio 2013 08:54

    Bello leggerti così!!!

  4. 12 gennaio 2013 11:13

    MI piaci danzatrice acrobatica 🙂
    Sul fatto che siano poche le persone con cui ci si sente abbastanza a proprio agio da voler chiacchierare ti capisco… mi sono convinta che dipenda dall’età più che dalle vicissitudini.
    E sulla leggerezza, be’ ho tanto da imparare!

    • 13 gennaio 2013 11:43

      penso che l’età aiuti a definire meglio razionalmente cosa ci aspettiamo dagli altri ma non c’è solo questo aspetto. Sin da piccola ho “selezionato”, a pelle sentivo se avvicinarmi o meno a qualcuno. è un atteggiamento limitante, perché a volte le persone possono sorprendere ma tant’è, così è stato.

  5. 13 gennaio 2013 17:03

    E’ un grande passo prenderci un po’ in giro,

    • 14 gennaio 2013 21:55

      Riuscire a ironizzare su se stessi alleggerisce, però mi devo mettere di impegno il più volte perché non ci riesco spontaneamente ..

  6. 13 gennaio 2013 18:31

    Eh eh eh, mi hai fatto fare un bel sorriso. Avanti così elastica endorfina, keep on dancing!

  7. mammadifretta permalink
    15 gennaio 2013 11:09

    condivido con te le difficoltà di trovare persone con cui mi sento a mio agio… per quanto rigurda il sogno, sono proiezioni del subconscio… prova la meditazione tibetana, magari prova ad andare in tibet 🙂 un bacione

    • 15 gennaio 2013 11:21

      🙂 ma lo sai che da poco mi sono scambiata la promessa con un’altra blogger di andarci davvero in tibet tra 5 anni? alla faccia degli obiettivi a breve termine 😀

  8. 15 gennaio 2013 15:51

    Insolita wolkerina vanitosa…
    Naaaa :D!
    E’ che qui se manchi per po’, si va in crisi di aspinenza :D!

  9. rita permalink
    16 gennaio 2013 18:47

    io, notoriamente di “bocca buona”, sto diventando molto, troppo selettiva nei confronti degli altri….e questo non fa che aumentare il disagio del momento….
    mens sana in corpore sano…..non e’ solo un modo di dire…..bella l’immagine della “mente danzante”…..
    Per il sogno non mi pronuncio, nel senso che ho convissuto con una mamma che interpreta di tutto e di piu’ e la cosa mi ha spesso turbata e in qualche modo influenzata….ora sono andata oltre…per fortuna. Rinnovo l’abbraccio di poco fa……

    • 17 gennaio 2013 21:44

      hai fatto bene, meglio non dare troppo peso a certe persone, influenzano negativamente! un caro abbraccio anche a te 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: