Skip to content

seconda chemio e pensieri sparsi

30 ottobre 2011

Venerdì ho fatto la seconda chemio e, per il momento, non risento troppo gli effetti collaterali. Ma quel che mi stupisce di più è questa serenità/felicità che è arrivata dopo la dimissione dall’ospedale e non mi ha più lasciato.

Ho terminato da poco di leggere un libro molto bello, “il gusto proibito dello zenzero”, scritto da una donna di origini indiane nata e cresciuta in America.
Anche qui un tumore al seno (ma non è il tema del libro!) e inaspettatamente un piccolo riferimento ai chakras. Qualche anno fa parlare di chakra mi avrebbe fatto sorridere e poi avrei cercato di sorvolare.
Molte cose son accadute da allora..

Grazie a Giorgia ho scoperto il libro di Brofman e ora che l’ho letto lo tengo sempre vicino a me.
Mi sono resa conto che mi aiuta a interrogarmi e a riflettere. Mi aiuta a meditare.
Se ora qualcuno mi parla di chakras non sorrido più pensando che sia un po’ “matto”. Ora sorrido all’idea di esser io giudicata la “matta”.

e in questo stato di semi-ebbrezza mi chiedo quanto incida il cortisone..

Annunci
25 commenti leave one →
  1. utente anonimo permalink
    30 ottobre 2011 12:46

    Non so se tra gli effetti collaterali del cortisone via siano ebbrezza, felicità/serenità….se anche fosse, che dire, poichè stai bene….ben venga!
    Io credo che tanto sia dovuto alla Tua determinazione, alla Tua voglia di "normalità", al Tuo carattere mite, sempre pacato ma dolce che ho scoperto leggendo tutto il Tuo blog.
    Rinnovo al saluto….e se Ti sembro un po "invadente", stoppami…..
    Rita

  2. 30 ottobre 2011 16:41

    Sarà pure il cortisone, a renderti così, ma a me fa piacere leggerti in questo modo!! E poi dopo le parole che mi hai scritto oggi mi sento pure io così!!  Che bello!!!

  3. utente anonimo permalink
    30 ottobre 2011 17:51

    ciao piccolina sono felice che tutto vada bene                               nina

  4. utente anonimo permalink
    30 ottobre 2011 19:19

    Che libro ? Mi hai incuriosita… Credo che non sia il cortisone l’artefice della tua serenità , ma la tua anima bella, che “coltivi” con l’amore dei tuoi cari, le amicizie, le letture, i tuoi interessi …una vita ricca in tante sue espressioni. Fortunata ad averti conosciuta …con affetto, Samantha

  5. 30 ottobre 2011 19:50

    Sono proprio tanto contenta che il libro di Brofman ti stia, in qualche modo, aiutando. Sai, anche io in quel periodo provavo spesso una specie di euforia, dato forse dalla sensazione di non essere in balìa della malattia, ma di capirla e poterla controllare, fino a renderla inoffensiva. Anche se dovesse essere solo uno straordinario potere suggestivo, fa talmente bene che se pure verrai considerata un po' matta fai bene a sorridere. Sappiamo quanto spesso in fondo alla pazzia risiade la più profonda saggezza inaccessibile ai savi  Oh, quanto mi sento filosofa stasera. Ho appena avuto pensieri e ricordi tristissimi, e leggerti ora mi ha davvero tirata sù. Grazie cara, non vedo l'ora di conoscerti dal vivo. Abbiamo tante cose da dirci, vero?
    Giorgia

  6. utente anonimo permalink
    30 ottobre 2011 20:39

    Bello leggerti cosi!
    A me il cortisone emtte stress quindi credo che la fonte di questa serenità sia prprio tu!
    Un abbraccio
    Rara

  7. 30 ottobre 2011 21:36

    Rita: sei troppo buona! Comunque inutile interrogarsi troppo, mi devo solo godere questo stato di benessere! Se lo diventi lo farò!

    Rosie: Tutte meritate, il tuo libro mi è piaciuto davvero molto 🙂

    Nina: grazie! Lo so che l’intento è affettuoso ma a breve ne compio 41 e quel piccolina mi suona davvero male..

    Samantha: ehi, mi fai arrossire! Fortunata io ad averti incontrata.. Il libro si intitola “guarire con il sistema corpo specchio”

    Giorgia: mi sta davvero aiutando e ti son grata! dici bene, tutte le mie good intentions in fondo hanno quello come scopo, darmi l’illusione di non essere succube di quanto sta accadendo, e tra tutte la meditazione è quella che mi sta rendendo più consapevole di alcuni meccanismi poco sani.
    Conoscerti e chiaccherare dal vivo.. che sogno!!

    Rara: :-*

  8. utente anonimo permalink
    30 ottobre 2011 22:19

    Un abbraccio e ti ammiro.

  9. 30 ottobre 2011 22:20

    un abbraccio e ti ammiro. Sei grande.

  10. utente anonimo permalink
    30 ottobre 2011 23:08

    Ciao cara,
    mi fa piacere leggerti serena. Non sono brava con le parole pertanto ti abbraccio semplicemente. Buona notte.
    Claudia

  11. utente anonimo permalink
    31 ottobre 2011 08:03

    ciao scusa per il piccolina(siamo quasi coetanee) è solo un segno d'affetto virtuale una carezza un segno di protezione e d'appoggio immaginavo l'età l'avrei detto ad una sorella ti rinnovo il mio affetto .        nina

  12. utente anonimo permalink
    31 ottobre 2011 08:29

    Buongiorno Wolkerina…e buon inizio settimana! Ho letto il tuo nuovo post e mi sembra proprio che tutto proceda bene…la lettura è un’ottima “compagna di viaggio”…anch’io adoro leggere…è un arricchimento per la nostra anima.
    Devo confidarti che non conosco il tedesco…e non pensavo a te come ad una nuvola…non ho fatto studi linguistici…ma di tutt’altro tipo…e forse per la pronuncia simile all’inglese (anche se graficamente scritto con la a) pensavo a “Wolkerina” come ad una “che cammina”…e mi tornava anche bene pensando alla metafora del viaggio…:-)
    Adesso ti salutoMara buondì…Ludo è a casa…Gianfi penso che farà nuoto…solo che devo organizzarmi…ci sent verso le una…baci e per questo inizio settimana ti auguro tanta energia positiva…un abbraccio. Chiara

  13. utente anonimo permalink
    31 ottobre 2011 08:35

    Scusa…sono al pc della mia collega Mara ed ho appiccicato un suo post…:-) Chiara

  14. utente anonimo permalink
    31 ottobre 2011 15:37

    ciao cara wolkerina,
    sono contenta di sentirta un po' ouù sollevato e sono contenta del tuo stato d'animo, che duri!!!  che sia il cortisone ho i miei dubbi….
    non sarà piuttosto la tua forza interiore,ti stimo
    con affetto cenerentola
    ps: un soffio di coccole!!

  15. utente anonimo permalink
    31 ottobre 2011 17:37

    Ciao!
    Io mi sto godendo la vacanza dalla scuola e mi sto rilassando.
    E tu come stai oggi?
    Un abbraccione
    Rara

  16. 31 ottobre 2011 17:38

    anche se fosse effetto del cortisone, va bene così

  17. utente anonimo permalink
    31 ottobre 2011 17:49

    ciao wolkerina, 
    il cortisone avrà anchr effetto doping, ma penso che la tua serenità/felicità sia dovuta ad altro…. la meditazione, il riuscire a guardarsi dentro e andare al di là delle nostre paure e dei nostri pensieri negativi, porta con sè una pace interiore che genera gioia. Poi tu, da quanto posso capire da ciò che scrivi sul tuo blog, sei una persona forte, paziente, che sa assaporare la vita, in tutti i suoi aspetti e questo aiuta, eccome…
    Un abbraccio
    Patrizia VR

    p.s. "Il gusto proibito dello zenzero" l'ho letto anch'io e mi è piaciuto molto!

  18. 31 ottobre 2011 18:27

    innoallavita: wow

    Claudia :-*

    nina: non scusarti, avevo colto l'affetto che nascondeva

    chiara: buona settimana anche a te!

    cenerentola: grazie 🙂

    ziacris: lo penso anch'io!

    patrizia:mi fa piacere che sia piaciuto anche a te!

  19. 31 ottobre 2011 19:14

    Due libri da annotare! I chakras non li conosco …  posso sempre provvedere però.
    Un abbraccio cioccolatoso

  20. utente anonimo permalink
    1 novembre 2011 08:43

    Buon giorno Wolkerina.
    Solo  per augurarTi una buona giornata, con la speranza che perduri lo stato di benssere degli ultimi giorni.
    Un caro saluto e il mio consueto abbraccio.
    Rita

  21. 1 novembre 2011 15:34

    Ciao Wolkerina, che bello sentirti serena.
    Io da brava "Maude"  ho sempre guardato alla meditazione come a una delle chiavi della serenità, insegna a rimanere focalizzati sul qui e ora, è importantissima, un toccasana per anima e corpo. Insomma, son sempre stata un po' "matta"
    Un abbraccione

  22. 2 novembre 2011 08:57

    Io credo che la serenità dipenda dalla consapevolezza di stare combattendo contro il nemico. In ogni caso goditela!!!
    un abbraccio
    Vale

  23. utente anonimo permalink
    2 novembre 2011 10:59

    che vangano anche le meditazioni sui chakras, le visualizzazioni positive, i deliri positivi da cortisone. la bellezza di questa vita risvegliata a forza dalla malattia è che accoglie tutto. o almeno ci prova.
    wide sloggata

  24. 2 novembre 2011 11:46

    Vedi, già il fatto di poter avere la testa libera di pensare ai chakras mi parla del tuo stato d'animo di questi ultimi giorni.
    E ne sono felice.
    Stamattina ho pubblicato una lettera di una mamma da me, ti lascio il link, non lo faccio mai di linkare miei post nei blog altrui, ma so che, stavolta, posso fare un'eccezione.
    http://www.mammaimperfetta.it/2011/11/02/per-curare-i-bimbi-che-non-possono-guarire/

    Ti abbraccio.

  25. 2 novembre 2011 14:39

    delphine: ricambio l'abbraccio cioccolatoso!

    rita: perdura, cara, perdura! un abbraccio

    maude: fondiamo un club di matte?

    vale: no, non è questo.. è quello che dice wide

    wide: è proprio consapevolezza della vita e delle meraviglie che contiene. che bella immagine che hai usato.. in una frase hai racchiuso tutto, ma come fai? un abbraccione

    mammaimperfetta: ho visto, letto, linkato e … grazie di averlo segnalato, di esserci, di aver reso il tuo blog un posto dove le mamme possono trovare rifugio e rassicurazioni. ricambio di cuore l'abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: