Skip to content

Giorni strani

30 settembre 2011

Sono giorni strani questi.
Forse perchè a giorni arriverà l’esito dell’istologico e saprò come continueranno le terapie.
Forse perchè sono stata a casa mia e ho provato tantissima malinconia.
Forse perchè mi accorgo che faccio fatica a stare eretta senza sentire “tirare”.
Forse perchè Issa ha iniziato a fare più capricci del solito.

Mi si bagnano gli occhi per cose da nulla ma altrettanto velocemente si asciugano senza riuscire a concedermi uno sfogo vero.

E allora stasera terapia d’urto: un bel film strappalacrime e barretta di cioccolato fondente!

Annunci
9 commenti leave one →
  1. utente anonimo permalink
    30 settembre 2011 18:18

    A me piangere fa benissimo…poi dopo mi sento indubbiamente meglio…psicologicamente intendo…al massimo mi viene il mal di testa…poca cosa rispetto al beneficio che ne traggo:-) Dopo che ti sarai sfogata prova vedere le cose sotto un’altra prospettiva…Issa è piccola…e tutti i bimbi piccoli, chi più chi meno fanno i capricci…(io ne ho due di bimbi e quando si calma uno…comincia l’altro)…fa parte del processo di crescita…Ti senti “tirare”…ma l’operazione è abbastanza recente…è normale…e poi la casa…tanti bei ricordi passati…ma tantissimi e meravigliosi momenti che vi aspettano…pensa che tra poco tornerete tutti e tre a casa…e magari nel frattempo puoi pensare a qualche cambiamento…una parete colorata…un foulard nuovo per il divano…nuovi centrotavola con frutti di stagione…insomma un’impronta nuova…che rispecchi te e le tue good intentions. Ti saluto e facci sapere che film hai visto…potrebbe esserci utile! Un abbraccio…per adesso sempre “lieve”. Chiara

  2. utente anonimo permalink
    30 settembre 2011 18:55

    Eccomi dinuovo qua…Sai, credo che sia tutto normale, quello che Ti sta succedendo: uscire dall'ospedale e tornare a casa è già un bel traguardo, poi quando  Ti accorgi che la convalescenza è lunga (con un intervento così, credo sia inevitabile!!!) vedi sempre più lontano il ritorno alla normalità. Per  noi è facile dire che "devi avere pazienza", perchè può anche  essere che Tu l'abbia esaurita,  almeno per quel che riguarda la malattia…ma sono certa che ogni giorno c'è un miglioramento, anche se piccolo.
    L'attesa dell'istologico,  l'incertezza  di quel che sarà, certo non aiutano. Vogliamo  essere un po fiduciosi? Certo che sì.
    La piccola Issa probabilmente fa i "soliti" capricci, comuni a tutti i bimbi, forse il Tuo stato d'animo Ti rende un po meno tollerante.
    Sono d'accordo con Chiara: uno sfogo di pianto non risolve, ma aiuta.
    Allora buon film (ma per piangere basta abche guardare un telegiornale o qualche trasmissione dove si parla di politica odi economia…disperazione garantita!!!), cioccolata a go go (qualche brufoletto sulle guanciotte ci può anche stare).
    Dai Wolkerina: good intentions!
    Buona cena  e buona notte. Rita

  3. 30 settembre 2011 19:31

    Noooo non devi mai trattenere le lacrime!!!!
    Devi piangere tantissimo perche` con le lacrime escono tutti gli ormoni che rendono depressi se ce li teniamo dentro!!
    Dopo che piangi stai sempre meglio!
    Io adoro piangere!!! Cioe` non e` che adoro piangere, ma dopo che piango sto sempre assolutamente meglio che poi mi dico, ahhhh ci voleva proprio questo bel pianto!!!!!!
    Poi dicci che film strappalacrime hai visto!!

  4. utente anonimo permalink
    30 settembre 2011 21:32

    Quando sono un po' giù sai che faccio?  A volte cambio la disposzione dei mobili in casa;  dopo mi sembra un ambiente nuovo oppure, sempre se si può uscire, mi regalo una maglietta, una borsa, qualsiasi cosa, anche qualche oggetto per la casa  o una piantina fiorita…
    Mi capita anche di piangere e ultimamente lascio scorrere, ho capito che non si devono reprimere le emozioni ed i sentimenti, se possibile è meglio sfogarsi e tu di motivi ne hai in questo periodo. Secondo me ci stanno questi "giorni strani", anche per la tua piccola: sai i bambini assorbono i nostri stati d'animo e reagiscono nel modo che sanno, facendo i capricci per attirare l'attenzione su di loro.
    E poi l'attesa degli esiti è veramente frustrante, sempre, il tempo non passa mai.
    Non aggiungo altro perchè di forza e coraggio sei ben fornita, spero che questi giorni trascorrano sereni e che domani sia un pochino meno "strano". Buona domenica a te e ai tuoi cari!
    olga

  5. utente anonimo permalink
    1 ottobre 2011 08:51

    cara…. come ti capisco! ma per me è meglio piangere… dopo lo sfogo mi sento un po’ meglio…. il fardello mi sembra più leggero e sopportabile
    ricorda, giorno per giorno e tutto ti sembrerà meno pesasnte.
    ti abbraccio forte forte e ti sono vicina, una serena domenica
    cenerentola

  6. utente anonimo permalink
    1 ottobre 2011 09:26

    Magari anche un po' di musica ti aiuta a tirarti su ! 
    Questa è una delle mie preferite in assoluto.



    Un abbraccio

    Luce Rossa da Empoli

  7. 1 ottobre 2011 09:28

    Tesoro …
    Lasciarsi andare … una parola .. come ti capisco ..
    Sai che fai? Siediti e fatti coccolare da Issa … a volte i bambini lo sanno fare con un amore disarmante .. lascia andare le tue lacrime ridendo con lei ti sentirai quasi purificata ..
    Coccole virtuali anche da questa bella e soleggiata Bxl
    Nel cuore stretta
    B.

  8. 1 ottobre 2011 10:17

    sono stati e lo sono ancora giorni pesanti per te, quindi non meravigliarti delle tue reazioni, sono più che normali, Ti dico sinceramente che se tu non le avessi, non saprei da quale psichiatra mandarti. forse se tu riuscissi a piangere veramente, lasciando uscire tutte le lacrime, potresti sentirti meglio.

  9. 1 ottobre 2011 10:38

    Chiara: grazie per i suggerimenti, ne terrò conto per la prossima occasione 🙂 un abbraccio lieve

    Rita: è stata proprio una buona notte 😉 grazie mille!

    BellaMamasita: ma io non trattenevo le lacrime, quelle furbette non avevano nessuna intenzione di scendere 🙂

    Olga: grazie cara, penso che tu abbia proprio ragione per la piccola Issa, lei ha sicuramente colto la tensione che covavo dentro e l'ha manifestato come poteva! un abbraccio

    Cenerentola: bisogna proprio accettare il fatto che ci siano gli alti e i bassi.. buona domenica anche a te 🙂

    Luce Rossa: non conoscevo questa canzone.. bella! un abbraccio

    Corrihard: sai che proprio stamattina Issa ha voluto tante coccole dalla mamma? che emozioni.. grazie e un bacio

    Ziacris: oh no, lo psichiatra per il momento non serve 🙂 i momenti no ci sono ma solitamente riesco anche a sfogarmi: i pianti ci sono stati e so che che ce saranno ancora… 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: