Skip to content

Ci siamo quasi

30 agosto 2011

Mi aspettano giornate intense.
Domani vado in OspedaleGrande per gli esami del sangue, il controllo al cuore, la prova respiro e la lastra al coccige.
Giovedì di nuovo la pet.
Venerdì la visita con l’anestesista.
Domenica il ricovero.
Lunedì l’intervento.
Nel frattempo bisogna preparare la valigia e soprattutto bisogna riflettere su cosa dire a Issa. Ha solo due anni, pochi per capire perchè la mamma deve stare via tanto tempo (circa una decina di giorni), sufficienti per sentire la tensione e l’ansia che la circondano.
Mi date dei consigli o suggerimenti?

Annunci
12 commenti leave one →
  1. 30 agosto 2011 23:08

    Effettivamente è molto piccola…probabilmente non ricorderà quel che sta accadendo ora, quindi il mio consiglio è semplicemente di dirle che devi partire per qualche giorno, ma tornerai, e magari dall'ospedale appena potrai chiamala al telefono, così da mantenere il rapporto con te. hai una nonna da utilizzare in questo momento? Ti sconsiglio di farla venire in ospedale, potrebbe impressionarsi (non per colpa tua ma a volte si vedono cose spiacevoli )
    forza, pensa che tra poco sarà tutto superato!| un abbraccio e un benvenuto tra noi cancer-bloggers
    dany

  2. 31 agosto 2011 06:58

    Concordo con Dany, è piccina anche secondo me per essere portata in ospedale, ma chiamala ogni tanto. E in bocca al lupo cara, in bocchissima al lupaccio, andrà tutto bene vedraI.

  3. 31 agosto 2011 08:03

    Allora ci siamo…in bocca al lupo cara, io terrò le dita incorciate per te.
    Per quanto riguarda la tua piccolina io non ti dò consigli (non sono mamma e quindi lascio i consigli a persone più "preparate" di me), ti dico solo di seguire il tuo cuore.
    un abbraccio
    Vale

  4. utente anonimo permalink
    31 agosto 2011 09:25

    un in bocca al lupo anche da parte mia. Anche secondo me l'ospedale non è un posto per una bimba ,cerca di essere serena e questo le servirà. Sii fiduciosa un abbraccio Anna Lucia

  5. utente anonimo permalink
    31 agosto 2011 21:28

    E' successo tanti anni fa, ricordo che mia figlia  (4 anni) è venuta a trovarmi in ospedale e io mi ero portata in valigia un peluche abbastanza grande di Topolina per l'occasione. Lo ha stretto forte, le ha tenuto compagnia mentre io non c'ero e lei era dalla nonna. Ancora adesso, quando ci pensa, per lei è un bel ricordo (ha 26 anni).
    Se non prevedi la sua visita in ospedale, magari puoi farle un regalino "morbidoso" prima di partire, che possa portare con se a nanna….
    Immagino quante cose avrai da pensare prima del ricovero, magari fai solo l'indispensabile per non affaticarti troppo.
    Un abbraccio virtuale forte forte insieme ad una preghiera alla nostra Mamma celeste per te e  per la tua piccola.
    Un saluto dal Piemonte
    Olga

  6. 1 settembre 2011 07:16

    Davvero piccola Issa per "spiegarle" qualcosa se non che la mamma si deve allontanare per un po MA RITORNA– Questa è la cosa importante, per lei e per te.
    E soprattutto che la penserai sempre..
    In bocca al lupo… la chirurgia nei tumori è la soluzione principe…
    E forza forza forza, il mio pensiero sarà con te lunedi.
    Un abbraccio Claudia

  7. utente anonimo permalink
    1 settembre 2011 14:50

    In bocca al lupo!
    Stribili

  8. 1 settembre 2011 15:45

    Avrai tanti pensieri lunedì, saremo tutti con le dita incrociate per te!
    Non ho figli ma anche io penso che sia importante far sentire alla piccola che tornerai presto.
    Un grandissimo in bocca al lupo!

  9. 1 settembre 2011 16:56

    @ tutte: grazie dei consigli e dell'affetto! Le diremo semplicemente che starò via per un po' ma che tornerò presto e ci sentiremo al telefono visto che pensiamo di non farla venire in ospedale. E.. crepi il lupaccio!
    @ Dany: per fortuna ci sono i supernonni che hanno un rapporto splendido con la piccola, ci daranno ben più di una mano! Un abbraccio e grazie per il benvenuto
    @ Olga: grazie di aver condiviso questo ricordo, mi piace tantissimo l'idea del regalo morbidoso, sicuramente le prenderò qualcosa anch'io. Un abbraccio forte

  10. 2 settembre 2011 14:08

    Ciao..
    Mi displace non essere passata di qua prima.
    Spero che vada tutto bene.
    Io mi ricordo che durante l’anestesia per la mia operazione avevo sognato le scimmie.. Mi fa ancora ridere quando ci penso.
    Ti auguro di poter un giorno riguardare indietro a questa operazione e trovare anche tu qualcosa che ti faccia ridere.

  11. 2 settembre 2011 21:55

    Grazie BellaMamasita, è proprio un bell'augurio quello che mi hai fatto! un abbraccio

  12. 3 settembre 2011 07:35

    Oggi volevo solo lasciarti un pensiero affettuoso e un saluto.
    Un abbraccio, Claudia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: